Air Jordan Travis Scott

Vendita Air Jordan Travis Scott Enormi sconti in vendita online - Risparmia il 10% su ogni ordine. Consegna gratuita e veloce.

Dopo l’esclusiva concessa ai vincitori del contest, la divisa è stata svelata ufficialmente a Guadalajara e vestirà i Chivas nel prossimo torneo di Clausura, Visivamente parlando, air jordan travis scott il tessuto della maglia richiama il tipico Denim conferendo un tocco vintage alla casacca.  Due tonalità di blu riempono la maglia a strisce e le danno alternanza cromatica e mescolanza allo stesso tempo: l’uniformità del blue navy viene ripreso all’interno delle strisce azzurro denim, dando però una sorta effetto interferenza..

Le  hoops non investono le maniche e proseguono anche sul pannello posteriore ma senza soluzione di continuità dal momento che gli inserti verticali bianchi, che segnano il profilo della maglia, spezzano sia i colori che le linee, Ma non solo: il bianco viene ripreso anche sul colletto a polo con singolo bottone, dalle stripes adidas sulle spalle, dai bordi delle maniche e dai numeri dei giocatori, Sul petto campeggiano a destra il logo sello sponsor tecnico e a sinistra lo scudetto cucito in petto, air jordan travis scott Gli sponsor sono in rosso, mentre il nome dei giocatori è riempito in oro sotto il numero.  Pantaloncini in reverse cromatico rispetto alla maglia (bianchi con strisce blu ai lati), e calzettoni, che invece riprendono il motivo fasciato, completano il kit away del club messicano..

“Questa volta abbiamo fatto qualcosa di unico sia a livello di design che a livello di presentazione della divisa si tifosi del Chivas, soprattutto per i pochi fortunati che hanno avuto l’opportunità di vedersi recapitare a casa direttamente dai giocatori il nuovo kit”, ha sottolineato Teodoro Husemann, direttore marketing di adidas Messico, E proprio sul design più accattivante ha insistito anche il presidente del Deportivo Chivas, Juan Manuel Herrero:  un design che incarna air jordan travis scott la passione dei tifosi per la squadra ma anche la responsabilità di tutti i giocatori in modo che facciano più che bene in questo torneo di Clausura, Per il momento, il  Rebaño Sagrado  (ovvero la mandria sacra, soprannome della squadra messicana) ha racimolato solo uno scialbo 1-1 in casa del Santos Laguna nella prima giornata..

Da qualche giorno siamo ormai a pieno titolo nel 2014, anno che dal punto di vista calcistico si prennuncia atteso come pochi… non è però il caso di precorrere i tempi; anzi, facciamo un salto indietro e torniamo al 2013, per andare a raccontare una delle ultime novità, in fatto di maglie, che i dodici mesi appena chiusi ci hanno regalato. L’anno solare ha visto il suo epilogo nella decima edizione della coppa del mondo per club FIFA, ospitata dal Marocco e andata in scena nelle settimane precedenti il Natale. Per la prima volta nell’ancora acerba storia della competizione, ai nastri di partenza era in lizza anche un club cinese, il Guangzhou Evergrande.

Dall’inizio del decennio, la squadra di Canton è stata protagonista di air jordan travis scott una costante crescita che in breve l’ha portata a fare incetta di campionati e coppe, come mai era avvenuto prima nella sua storia, L’ultimo mattone è stato messo nel 2012 con l’ingaggio in panchina del plurititolato allenatore italiano Marcello Lippi, “eroe dei due mondi” che l’anno successivo ha portato la formazione biancorossa sulla vetta del continente, conquistando per la prima volta l’Asian Champions League nonché il conseguente passepartout per entrare nel gotha calcistico del 2013..

Chi ha l’abitudine di seguire il calcio anche fuori dal proprio orticello, ben sa come in Cina le maglie da calcio siano affar esclusivo di Nike, che ha in pratica monopolizzato la China Super League vestendo tutte le squadre partecipanti. Va da sè che, molto spesso, “quantità” non corrisponde a “qualità” e, aguzzando lo sguardo, le ultime proposte americane per i club della repubblica popolare non brillavano oggettivamente per inventiva e unicità: forse solo la casacca del Guangzhou, in virtù del suo status di campione in carica, potè fregiarsi di maggior cura ed esclusività, grazie a un template caratterizzato dalla graduale sfumatura applicata al colore rosso.

Il calcio cinese (e in generale, asiatico) ha pur sempre la sua dignità e una bella fetta di audience, ma il “vero” football è indubbiamente un altro paio di maniche, Il mondiale per club – pur se non ha ancora attecchito del tutto nei nostalgici della vecchia Coppa Intercontinentale – è un appuntamento di una rilevanza indubbiamente maggiore, un palcoscenico ammirato, anche fosse solo distrattamente, da tutto il mondo: una vetrina unica e, per air jordan travis scott il Guangzhou, forse irripetibile..

Questo devono aver pensato i designer dello swoosh, che in vista dell’appuntamento iridato hanno approntato due nuove casacche destinate air jordan travis scott ai calciatori biancorossi, La prima maglia è sicuramente colei che merita le maggiori attenzioni in virtù della sua ricercatezza, esplicitata nel tentativo di coniugare la tradizione col proporre qualcosa di nuovo e stilisticamente accattivante, La classica maglietta rossa del Guangzhou è stata così esaltata dall’inserimento di una sbarra diagonale, colorata tono su tono e dai tratti leggermente a sfumare, che attraversa il petto dei giocatori inglobando anche lo stemma societario; una soluzione non del tutto nuova in casa Nike, che già sperimentò qualcosa di similare con l’ Internacional..



Messaggi Recenti